Agosto 2009 – Mallorca

Basta! Stavolta è deciso : questa è l’ultima volta che mi affido ai last-minute, dal prossimo anno le vacanze comincerò a programmarle e organizzarle per tempo, perché ormai un po’ di mondo l’ho visto e volendo tenere fede al mio principio, per quanto possibile, di non tornare negli stessi posti in cui sono già stata, le possibilità di trovare una meta soddisfacente con una buona offerta all’ultimo minuto cominciano a scarseggiare; soprattutto volendo sfruttare almeno due delle tre settimane che solitamente ho a disposizione sempre e solo in questo periodo a causa della purtroppo ancora consolidata tradizione tutta italiana di chiudere uffici e fabbriche in agosto.

Ne ho avuto la riprova quando, dopo giorni di ricerche, ad agosto ormai inoltrato, per non restare a bocca asciutta sono stata costretta ad optare per due distinte settimane di vacanza: prima destinazione Baleari, isola di Mallorca; rientro a Milano e ripartenza a due giorni di distanza per le isole greche, destinazione Kos (vedere l’apposito post 🙂 ).

A Mallorca abbiamo alloggiato all’Alba Club Siesta Mar a Santa Ponsa, per 800 euro a testa (volo e pensione completa). Santa Ponsa è la classica graziosa località turistica, con numerosi ristoranti, bar, locali e negozi di souvenir, collanine, vestitini e ciarpame vario (fa molto riviera romagnola, per intenderci). E situata sulla costa occidentale, a circa 30 km dall’aeroporto, a una quindicina di minuti d’auto da Magalluf, località rinomata per la vivace (per usare un eufemismo!) vita notturna, e a circa 20 km da Palma di Mallorca. L’Alba Club è un hotel con piscina, senza infamia e senza lode, in ottima posizione: è a circa 100 metri da una bella spiaggia di sabbia bianca, ed è circondato da numerosi negozi, ristoranti e pub. In effetti la pensione completa è stata molto limitante perché avremmo potuto gustare ottime paellas, tapas e bocadillos (panini) caldi appena sfornati, a prezzi decisamente ottimi, il cui invitante profumo ci circuiva ogni volta che rientravamo dalla spiaggia.

Abbiamo cercato di noleggiare un’auto o almeno uno scooter appena arrivati ma purtroppo ci è stato risposto in tutti gli autonoleggi locali a cui ci siamo rivolti che in alta stagione è indispensabile prenotare con largo anticipo. Questo ci ha penalizzati parecchio in quanto non abbiamo potuto girare a nostro piacimento e ci siamo limitati ad una gita giornaliera in barca per ammirare almeno una parte di costa e sguazzare nelle acque trasparenti e cristalline, e ad una serata in taxi a Magaluff, delirante località prediletta dai turisti inglesi, dove la cosa più normale che mi è capitata nelle 3 o 4 ore che ci sono rimasta è stata incontrare un tizio completamente vestito da mucca ! 😀

Anche il tempo è stato purtroppo abbastanza penalizzante, spesso nuvoloso e ventoso, tanto che alla fin fine ho trovato positivo il fatto di essermi potuta fermare solo una settimana. Che sia stato un segno del destino ? 😉

la baia di Santa Ponsa

la baia di Santa Ponsa

Santa Ponsa

Santa Ponsa

Santa Ponsa

Santa Ponsa

la spiaggia di Santa Ponsa

la spiaggia di Santa Ponsa

lo splendido mare cristallino

lo splendido mare cristallino

Annunci