I MIEI VIAGGI

Aprile 2015

Considerando che qualche parte si dovrà pur cominciare, in attesa del prossimo viaggio che si concretizzerà in giugno, ho deciso di partire dal più recente, lo scorso ottobre 2014 a Belgrado, e via via, man mano, poco per volta, a ritroso raccontare tutti gli altri.

Premetto che non è mia intenzione fare una descrizione dettagliata delle mie giornate e di tutti i monumenti e i luoghi visitati (per questo ci sono già ottime guide appositamente stampate e, all’occorrenza, tantissimi siti e blog improntati in tal senso), e che non sono particolarmente amante delle visite ai musei.

Io amo cercare di vivere la città dal suo interno, non solo da spettatrice, cercare di catturarne l’essenza, passeggiare per le vie dello shopping, fare acquisti, fermarmi spesso per una pausa ristoratrice nei tavolini dei caffè all’aperto, osservare la gente intorno a me, girare e magari perdermi per stradine e vicoli secondari, che pur non offrendomi la vista di monumenti o palazzi famosi possono farmi scoprire angoli nascosti di pace e quiete, insomma, mi piace cercare di immaginare come mi troverei a vivere in quella determinata città, anche se la mia permanenza sarà solo di pochi giorni.

Detto ciò, mi limiterò ad un breve racconto e a dare alcuni suggerimenti che reputo utili per godere al meglio della vacanza, a menzionare hotel o ristoranti nei quali mi sono trovata particolarmente bene, a condividere qualche “dritta” per risparmiare e viaggiare il più possibile low-cost, perché per noi viaggiatori incalliti ogni Euro risparmiato è un Euro potenzialmente destinato alla prossima meta. E nella nostra wish-list ci sono già almeno altre dieci prossime mete, non è vero ? 😉

Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. (José Saramago)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...