Agosto 2010 – CapoVerde isola di Sal

Per varie vicissitudini famigliari quest’anno abbiamo la possibilità di fare una sola settimana di vacanza per cui decidiamo di fare una puntatina nell’arcipelago di Capoverde, composto da dieci isole di origine vulcanica, situato a circa 450 km dalle coste del Senegal nell’Oceano Atlantico settentrionale, a una distanza relativamente breve dall’Italia (5 ore di volo), e con sole tre ore di fuso orario. Optiamo per l’isola di Sal (l’unica con l’aeroporto internazionale), località Santa Maria, presso il Bravo Club Vila do Farol, al prezzo non modico ma nemmeno esagerato per essere la settimana centrale di agosto, di 1.300 Euro a testa all-inclusive.

Il Villaggio dista circa 23 km dall’aeroporto (10 minuti di bus) e poco più di un chilometro dalla vivace cittadina di Santa Maria; è situato all’interno di un ampio giardino e il suo punto di forza è certamente l’ampio litorale di sabbia dorata che si affaccia sull’oceano incontaminato e che permette di fare lunghe e affascinanti passeggiate.

Santa Maria è una tranquilla e pittoresca cittadina, che mescola la tradizionale calma dell’arcipelago con la vita movimentata delle località turistiche ed è raggiungibile con una passeggiata di una ventina di minuti lungo la spiaggia (io personalmente l’ho fatta tutte le mattine 🙂 ), oppure con una corsa in taxi di 5 minuti, la sera, per una cena a base di pesce in uno dei tanti ristorantini, per un drink in uno dei numerosi disco-pub, per fare quattro salti in discoteca (la più rinomata è Il Pirata) o anche solo per una passeggiata.

Non ci siamo sottratti alla classica escursione con i quad alle saline, ma non è stata una esperienza entusiasmante in quanto non è diversa dalla motorata nel deserto fatta a Sharm: infatti, all’interno dell’isola non c’è molto da vedere e il paesaggio è abbastanza brullo.

Noi abbiamo avuto la fortuna di capitare in una settimana non particolarmente ventosa e di trovare l’oceano relativamente calmo; in altre stagioni la meta è la patria dei kitesurfers.

Unica nota dolente: per la prima volta (sino ad ora! ) sono tornata da una vacanza portandomi come indesiderato souvenir un brutto virus intestinale, nonostante abbia adottato le solite precauzioni (bottigliette di acqua chiuse, niente ghiaccio di dubbia provenienza, frutta e verdura solo sbucciata o opportunamente lavata), ragion per cui non ho un ricordo proprio bellissimo di questa vacanza…..

la spiaggia di Santa Maria

la spiaggia di Santa Maria

891011

Annunci