Maggio 2019 – Marsa Alam : il Paradiso ritrovato

Erano parecchi anni (dal lontano marzo 2012) che non mettevo più piede in quella terra fantastica che è l’Egitto e ora che ci sono tornata mi sono accorta di quanto in realtà mi sia mancata e mi siano mancati i suoi colori, i suoi odori, il cielo azzurro, il sole caldo e questa popolazione generosa e accogliente. 

Il paradiso in terra esiste, si trova esattamente nel punto in cui le mille sfumature del Mar Rosso si infrangono sulle spiagge bianche di sabbia fine e incontrano i colori del deserto del Sahara, ed è praticamente dietro l’angolo: 4 ore di volo, niente fuso orario, e prezzi incredibilmente bassi !

Questa volta la nostra scelta è caduta sul Gemma Beach Resort di Marsa Alam. Situata nei pressi del Tropico del Cancro, Marsa Alam è stata fino a pochi anni fa un semplice villaggio di pescatori, mentre ora ospita numerosi villaggi e resort (purtroppo moltissimi anche abbandonati, seppure quasi terminati, a causa della drastica diminuzione del turismo in seguito agli attentati perpetrati negli scorsi anni dagli integralisti islamici).

Il Gemma Beach si trova a circa 95 km dall’aeroporto internazionale, un’oretta di viaggio in autobus in pieno deserto che vale decisamente la pena di affrontare perché è uno dei più bei resort in cui siamo mai stati, (e non sono pochi…), con camere che definire spaziose è un eufemismo, pulizia ottima, cucina eccellente, affacciato su un tratto di spiaggia bianca di fronte a un mare da sogno.

Certo, fuori non c’è assolutamente nulla oltre il deserto, pertanto, se siete in cerca di divertimento e vita notturna vi consiglio piuttosto di scegliere Sharm el Sheik e la sfolgorante Naama Bay.

Marsa Alam è altro: è una distesa di spiagge bianche sabbiose di rara bellezza circondate da palme che ondeggiano al vento svettando verso un cielo blu cobalto sempre sgombro di nubi; è un mare di acque cristalline e incontaminate dalle mille sfumature; è barriere di coralli, pesci colorati, ripide pareti a picco nel blu, tartarughe marine e delfini e dugonghi; è il rosso deserto che ti circonda, silenzioso, affascinante, carismatico; è il cielo che al tramonto si tinge di mille sfumature di rosa e di azzurro tenue e si accende di lantene; è un tappeto di stelle che di notte sembra ti cadano addosso; è un tripudio di colori e sensazioni che cercherai invano di catturare con i tuoi smartphone o con le tue macchine fotografiche, ma nessuna immagine potrà mai essere veritiera quanto i ricordi incancellabili che ti rimarranno impressi nella mente, negli occhi e nel cuore.

 

 

 

Qualche consiglio pratico se ci andate per la prima volta:

-in questo periodo il sole sorge e tramonta molto presto (5.30-17.30) ragion per cui in molti villaggi italiani si adotta la cosidetta “ora villaggio” spostando avanti le lancette di un’ora. Purtroppo per noi però proprio nella prima settimana di maggio è iniziato il ramadan per cui, per consentire al personale egiziano di poter cominciare a mangiare e bere prima possibile, è stata mantenuta l’ora locale, pertanto mi toccava puntare la sveglia alle 7.30 per godere appieno delle giornate, che faticaccia ! 😉

-portatevi una protezione alta, io mi sono scottata anche con la 50 (si, è vero, io sono un caso patologico, ma siete pur sempre al tropico) e consiglierei anche un cappello di paglia, oltre agli immancabili occhiali da sole:

– assolutamente indispensabili le scarpette di gomma per entrare in acqua, perché i coralli arrivano fin sulla riva e sono moooolto taglienti

-se ci andate per la prima volta non perdetevi assolutamente l’escursione ad Abu Dabab per poter nuotare con le numerose tartarughe e con il Dugongo (o vacca di mare), che ha stabilito proprio qui la sua casetta! 😊

Che dire, speriamo vivamente che la situazione internazionale non degeneri ulteriormente per consentire così a noi di tornare a goderci ogni anno questi posti meravigliosi e al popolo Egiziano che vive di turismo di potersi risollevare definitivamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...